iconEachTime Wall iconSocial Wall iconEventi

Linky, il longboard elettrico pieghevole, sbarca su Kickstarter

Il primo longboard elettrico pieghevole al mondo che entra in uno zaino è made in Italy

La fantasia non ha limiti e se incontra menti capaci e coraggiose può trasformarsi in realtà, generando innovazione.

È proprio quello che è avvenuto dall’incontro tra Paolo Pipponzi, Fabio De Minicis, Cristiano Nardi e Giovanni Laserra (tre marchigiani e un campano), amici d’infanzia, che sono riusciti a mettere dentro uno zaino nientemeno che la libertà, per tirarla fuori quando serve.

Si tratta di Linky, il primo longboard elettrico pieghevole che entra in uno zaino, e quindi realmente portatile. L’esigenza di avere libertà di movimento e di trasporto in contesti urbani – magari utilizzando anche mezzi pubblici senza alcuna limitazione o intralcio – è stata la molla per l’ideazione di Linky. Tutti i membri del team (tre ingegneri e un laureato in economia, età media 28 anni) sono infatti appassionati di viaggi e di mobilità green.

A maggio 2014 è iniziato il processo di sviluppo del prodotto, e oggi il progetto approda su Kickstarter per passare a una fase di produzione in piccola serie, completamente Made in Italy. Il target della campagna di crowdfunding è fissato a 100.000 euro.

Così Paolo Pipponzi (Ceo e leader del gruppo, un’esperienza alla Ducati nel team d’ingegneria): «Durante i nostri viaggi nelle principali città europee, eravamo stanchi di dover fare lunghe camminate su marciapiedi, di salire su mezzi pubblici affollati o di spendere soldi nei taxi spesso imbottigliati in mezzo al traffico, stanchi di bici rubate, di scooter rumorosi e fumanti, o di avere la preoccupazione di come tornare all’hotel quando la metropolitana chiudeva. Per questo abbiamo inventato Linky che, oltre a dotarci di una completa libertà di movimento, rispetta totalmente l’ambiente».

Con un peso di 4,9 kg, Linky è fra i longboard elettrici più leggeri sul mercato, ha 15 km di autonomia e 30 km/h di velocità di punta; può affrontare salite fino al 10% con un carico di 100 kg e in 30 minuti si ricarica per l’85%. Ma l’elemento veramente innovativo è il meccanismo di piega brevettato che garantisce resistenza (160 kg), funzionalità di guida e facilità di utilizzo (apertura e chiusura in sicurezza). Il pack di batterie di Linky rispetta gli standard di IATA, per cui può essere imbarcato in aereo anche come bagaglio a mano, un oggetto ideale per il viaggiatore green.

Entro Natale 2016 è previsto il rilascio dei primi 50 Linky, ed entro febbraio 2017 quello dei restanti Linky ordinati su Kickstarter.
I soci di Linky intendono stabilire il centro di produzione nelle Marche. Il team sta lavorando affinché Linky – già vincitore di 20.000 euro alla Business Plan Competition E-Capital – possa diventare il mezzo di riferimento per la mobilità dei “daily travelers” che desiderano una soluzione pratica, divertente e green per spostarsi ovunque si trovino nel mondo.

Fonte: Startupitalia!

Categorie:   Startup

Commenti

I commenti sono chiusi per questo articolo.