iconEachTime Wall iconSocial Wall iconEventi

Fonte Il capitale incontra l’innovazione con NextEquity

Civitanova Marche (Macerata) 25.05.2015 (CN) – Consente a startup e piccole e medie imprese innovative di trovare soci di capitale attraverso portali on line: le Marche all’avanguardia nell’equity crowdfunding, la nuova forma di crowdfunding (ovvero “finanziamento collettivo”). Se ne è parlato a Civitanova, all’Hotel Miramare, nei giorni scorsi in un incontro organizzato da Next Equity Crowdfunding Marche, la prima società in regione autorizzata dalla Consob. L’equity crowdfunding è una nuova forma di raccolta di capitali che consente agli investitori potenziali di sottoscrivere le azioni e/o le quote di start-up innovative, attraverso portali on-line come Next Equity, diventandone soci a tutti gli effetti. Le startup innovative che intendono raccogliere capitali possono sottoporre il progetto alla piattaforma Next Equity che, dopo una procedura di selezione e valutazione, può pubblicarlo sul proprio portale, informando la platea dei potenziali investitori su tutti gli aspetti riguardanti l’investimento proposto e sui diritti dei futuri soci.

“E’ molto importante che anche nelle Marche il mercato dei capitali si apra a questi nuovi strumenti e il grande successo della prima operazione di Next Equity è un ulteriore motivo di soddisfazione – ha detto Fabrizio Luciani, presidente del terziario innovativo di Confindustria Marche –. Oggi in realtà c’è abbondanza di capitali, ma servono idee e canali innovativi perché vengano investiti”. Michela Centioni e Domenico Formicadi Next Equity hanno spiegato il funzionamento di questo strumento di finanza alternativa: viene selezionata la migliore proposta di business e lanciata l’offerta online, dove la startup o pmi può illustrare i dettagli della propria idea di business a una platea molto più vasta rispetto ai canali tradizionali; allo stesso tempo, il potenziale investitore può trovare brillanti idee di business e decidere di sottoscrivere azioni o quote dell’impresa, diventandone socio a pieno titolo.

Next Equity, nata nel 2014 a Civitanova, è stata al centro dell’attenzione degli operatori del settore per aver  concluso con successo, in soli due mesi, la prima campagna di raccolta di 452.000 euro in favore della giovane impresa Bioerg e ora lancia un nuovo progetto per Umuve, startup innovativa attiva nel campo della logistica integrata per il settore arredo. L’Italia è il primo paese ad aver introdotto lo strumento dell’equity crowdfunding, che si sta dimostrando un interessante fattore di sviluppo.

 

Categorie:   Impresa, Ricerca, Università

Commenti

I commenti sono chiusi per questo articolo.